Vivaio La rosa del Borghetto

Dal 2007 La Rosa del Borghetto è un vivaio specializzato nella coltivazione di rose antiche e moderne, oltre alla coltivazione di ortensie ed erbacee perenni per il giardino ornamentale. Il vivaio ha sede nella collina di Prepo a Perugia, in una zona verde ma a ridosso dal centro storico della città.


Nel 2019 La Rosa del Borghetto ha presentato la sua prima rosa esclusiva: Chiara e Francesco (il cui battesimo si è tenuto durante la manifestazione i “Giorni delle Rose” a Villa Fidelia di Spello, alla presenza del Maestro Giardiniere Carlo Pagani). Il 2021 sarà invece l’anno di Mistica Umbria, una novità tra le rose profumate e di aspetto simile alle rose antiche.
Entrambe le rose, sempre nel corso del 2021, entreranno a far parte della collezione del Roseto Botanico Carla Fineschi.


Dalla fondazione alla Rosa del Borghetto si tengono periodicamente corsi sui temi del giardinaggio e della vita all’aria aperta, per la maggior parte gratuiti. Il vivaio è anche una fattoria didattica accreditata dalla Regione Umbria. La Rosa del Borghetto ha ospitato nei propri spazi bambini e ragazzi delle scuole locali, oltre a finanziare e realizzare (con l’aiuto sul campo degli studenti) l’orto scolastico e il giardino sensoriale della Scuola Falcone e Borsellino di Perugia.

Le piante del vivaio vengono acquistate dagli ibridatori originali e coltivate in pieno campo con metodi tradizionali. Le oltre 400 differenti varietà di rose presenti rappresentano la migliore produzione mondiale: Barni, Dalla Libera, Delbard, Meilland, Austin, Tantau, Carruth, Kordes, Orard, Guillot, Dorieux, ecc..

La Rosa del Borghetto fornisce servizi di consulenza nella progettazione, oltre alla realizzazione e manutenzione di spazi verdi. Il vivaio ha partecipato al restauro del roseto di Posta dei Donini e del Palazzo di Campagna La Ginestrella (residenze storiche nel perugino), al restauro dell’Orto dei Semplici ad Assisi e manutentato per alcuni anni Il Bosco di S. Francesco di Assisi, bene FAI che ospita anche l’opera “Terzo Paradiso”, dell’artista Michelangelo Pistoletto.


Il vivaio collabora con il locale Garden Club e il Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali dell’Università degli Studi di Perugia.
Dal 2018, con gli studenti della Facoltà, il vivaio porta avanti alcuni progetti di ibridazione di nuove rose e sperimenta tecniche di coltivazione delle rose a basso impatto ambientale.

E’ possibile acquistare in questo sito le piante del vivaio ed iscriversi gratuitamente alla newsletter de La Rosa del Borghetto, ricevendo gli inviti ai corsi dal vivo e a distanza del vivaio.