ESAURITO!

SARAH BERNHARDT 2/3 occhi Peonia erbacea

9,0014,00

Sarah Bernhardt è una Cultivar di Paeonia lactiflora introdotta da Lemoine nel 1906. Produce un fiore molto grande, doppio, rosa tenue come il fiore del melo, dolcemente profumata. Sarah Bernhardt forma un cespuglio estremamente produttivo e vigoroso, che necessita di supporto. Ottimo fiore da taglio, un classico da più di cento anni. La fioritura è tardiva.

Consigli generali
Più facili da coltivare delle peonie arbustive, le peonie erbacee richiedono solo alcuni accorgimenti colturali: posizionare le piante in pieno sole, sebbene alcune specie di erbacee tollerino bene anche la mezz’ombra. Il ph del terreno è abbastanza indifferente, ma al momento della piantagione controlla che la pianta abbia un buon drenaggio (al caso aggiungi lapillo o altri inerti sul fondo della buca). Le piante non richiedono fertilizzazioni abbondanti: è sufficiente una concimazione in inverno con dell’organico e in primavera con un minerale, normalmente bilanciato. Pur non richiedendo tantissima acqua, la pianta va tenuta umida durante la fioritura. Anche l’utilizzo di pacciamatura (con lapillo, telo pacciamante, corteccia, ecc.) può risparmiare qualche bagnatura e limitare il proliferare delle infestanti, cercando di evitare di coprire il colletto delle piante. In zone ventose mettere dei tutori ai fiori può evitarne la caduta.
ATTENZIONE: le peonie erbacee, a partire dall’estate, iniziano a perdere tutta la parte aerea. Quando vedi che le foglie iniziano a ingiallire e cadere, non preoccuparti e non esagerare con le annaffiature. In autunno le foglie cominciano a disseccare, a questo punto puoi tagliare tutta la parte aerea delle peonie erbacee. Il tubero, ovvero la parte interrata, riemetterà nuovi getti a partire dalla successiva primavera. (leggi di più sulle peonie)

Svuota
Compara

Sarah Bernhardt è una Cultivar di Paeonia lactiflora introdotta da Lemoine nel 1906. Produce un fiore molto grande, doppio, rosa tenue come il fiore del melo, dolcemente profumata. Sarah Bernhardt forma un cespuglio estremamente produttivo e vigoroso, che necessita di supporto. Ottimo fiore da taglio, un classico da più di cento anni. La fioritura è tardiva.

Consigli generali
Più facili da coltivare delle peonie arbustive, le peonie erbacee richiedono solo alcuni accorgimenti colturali: posizionare le piante in pieno sole, sebbene alcune specie di erbacee tollerino bene anche la mezz’ombra. Il ph del terreno è abbastanza indifferente, ma al momento della piantagione controlla che la pianta abbia un buon drenaggio (al caso aggiungi lapillo o altri inerti sul fondo della buca). Le piante non richiedono fertilizzazioni abbondanti: è sufficiente una concimazione in inverno con dell’organico e in primavera con un minerale, normalmente bilanciato. Pur non richiedendo tantissima acqua, la pianta va tenuta umida durante la fioritura. Anche l’utilizzo di pacciamatura (con lapillo, telo pacciamante, corteccia, ecc.) può risparmiare qualche bagnatura e limitare il proliferare delle infestanti, cercando di evitare di coprire il colletto delle piante. In zone ventose mettere dei tutori ai fiori può evitarne la caduta.
ATTENZIONE: le peonie erbacee, a partire dall’estate, iniziano a perdere tutta la parte aerea. Quando vedi che le foglie iniziano a ingiallire e cadere, non preoccuparti e non esagerare con le annaffiature. In autunno le foglie cominciano a disseccare, a questo punto puoi tagliare tutta la parte aerea delle peonie erbacee. Il tubero, ovvero la parte interrata, riemetterà nuovi getti a partire dalla successiva primavera. (leggi di più sulle peonie)

Altezza in cm

090

Colore

Disponibilità

,

Esposizione

,

Famiglia

Ibridatore/Ottenitore

Periodo di fioritura

primaverile

Portamento

cespuglio medio (H. 50/150 cm.)

Profumo

Resistenza alle malattie

Rifiorenza

Tipo di fiore

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “SARAH BERNHARDT 2/3 occhi Peonia erbacea”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare…